Sanzioni amministrative

Notizie generali

 

IN OTTEMPERANZA ALLE MISURE DI CONTENIMENTO DELLA DIFFUSIONE DEL VIRUS L'UFFICIO SANZIONI AMMINISTRATIVE RICEVE UNICAMENTE SU APPUNTAMENTO
I RIFERIMENTI TELEFONICI SONO:
0187 742297
349 5701761


mail:provsp.mpferrari@provincia.sp.it

 

Il Servizio gestisce il procedimento di applicazione delle sanzioni amministrative di competenza della Provincia, dal momento del ricevimento del verbale da parte dell'organo accertatore sino alla iscrizione a ruolo.
Riceve gli scritti difensivi, provvede all'audizione se richiesta, assume i provvedimenti ex art. 18 legge 689/81 (ordinanza - ingiunzione o archiviazione).
Cura la rappresentanza e difesa in giudizio della Provincia dinanzi al Tribunale o al Giudice di Pace nei casi di opposizione all'ordinanza - ingiunzione.
Al Servizio è connessa la funzione di notifica, oltre che degli atti del procedimento sanzionatorio, di tutti gli atti e provvedimenti di competenza provinciale per i quali è prevista la notificazione.

Informazioni utili

Dal momento della contestazione o notificazione del verbale: 

  1. entro 60 giorni è ammesso il pagamento in misura ridotta della sanzione (importo più favorevole tra il doppio del minimo ed 1/3 del massimo);
  2. se il cittadino, riconoscendo la responsabilità per l'infrazione, vuole chiedere agevolazioni per il pagamento:
    1. entro 30 giorni può inoltrare istanza di ammissione al minimo edittale della sanzione, indirizzata all'Area Legale-Servizio Sanzioni, sussistendo i requisiti di cui all'art.3 del Regolamento;
    2. entro 30 giorni può inoltrare istanza di rateizzazione della sanzione, sussistendo i requisiti di cui all'art.5 del Regolamento; la rateizzazione può essere chiesta anche dopo la notificazione dell'ordinanza-ingiunzione.
  3. Se il cittadino invece intende contestare l'infrazione:
  4. entro 30 giorni può inoltrare scritti difensivi indirizzati al Presidente della Provincia, con eventuale richiesta di audizione.
 

Dal momento della notificazione dell'ordinanza-ingiunzione: 

  1. entro 30 giorni deve essere pagato l'importo in essa indicato;
  2. alternativamente, entro 30 giorni può essere avanzata opposizione dinanzi al Tribunale o al Giudice di Pace secondo le competenze individuate dall'art.22bis L.689/81;
  3. prima della iscrizione a ruolo dell'ordinanza-ingiunzione non pagata (titolo esecutivo), può essere inoltrata istanza di rateizzazione dell'importo ingiunto, sussistendo i requisiti di cui all'art.5 del Regolamento.
 

Referenti

Avv. Veronica Allegri
Tel: 0187 742278 - 742297 - Fax: 0187-742356

 

Dr.ssa Maria Persia Ferrari
Tel. 0187 742 297

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO