1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
Contenuto della pagina

COMUNICATO STAMPA - 20.07.2010

Il Festival Paganiniano concede una "chicca" a Suvero il 21 sera

Nuova prestigiosa serata della IX edizione del "Festival paganiniano": creatura della SocietÓ dei Concerti della Spezia, appoggiata dalla Provincia. Mercoledý 21 luglio alle 21, sul sagrato della chiesa di san Giovanni Battista a Rocchetta Vara, nella splendida localitÓ di Suvero, sarÓ possibile ascoltare due grandi artisti. E' un abbinamento d'eccezione, quello proposto apposta per il concerto: Sean Lee al violino, suona uno Stradivari del 1728, gentilmente prestato dalla Juilliard School. Lo accompagna Emanuele Torquati al pianoforte. La serata si annuncia molto intensa: del resto questa edizione del festival appare memorabile, per aver saputo coniugare talenti di spessore, di etÓ e esperienze diverse, uniti dal comune amore per la grande musica.
 

Sean Lee si Ŕ aggiudicato il secondo premio della Young Concert Artists International Auditions 2008. Nello stesso anno ha vinto il terzo premio del prestigioso concorso internazionale del violino Premio Paganini. Suona negli Stati Uniti come solista, nelle formazioni da camera e orchestre. Come vincitore del Juilliard Concerto Competition 2009, Lee ha fatto il debutto newyorkese con la Juilliard Orchestra al Lincoln Center con James DePriest sul podio. Ha suonato come solista con l'Orchestra del Teatro Carlo Felice Genova, la Westchester Symphony, la Peninsula Symphony, la Torrance Symphony e la Redlands Symphony. Ha inoltre suonato in recitals alla Carnegie Hall, New York, la South Orange Performing Arts Center (New Jersey), al Los Angeles County Museum of Art, a Memphis (Tennessee). Vincitore di molti premi, Lee Ŕ stato uno dei 130 artisti selezionati da 6.500 candidati dalla National Foundation for Advancement of the Arts. ╚ stato il primo violino della Juilliard Orchestra, in sale prestigiose tra cui la Carnegie Hall, l'Alice Tully Hall, il Shanghai Grand Theatre. Ora ventiduenne, Sean Lee si Ŕ diplomato dalla Juilliard School New York dove continua i sui studi di perfezionamento.
 

Emanuele Torquati, nato a Milano nel 1978, ha portato a termine i suoi studi col massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze sotto la guida di Giancarlo Cardini. Si Ú specializzato in musica da camera con Franco Rossi prima, con il Trio di Trieste poi, presso la Scuola Superiore Internazionale di Duino, conseguendovi il Diploma di Merito. Parallelamente ha approfondito il repertorio solistico con Konstantin Bogino. Vincitore di numerosi premi in Italia e all┤estero, suona regolarmente in Europa, Canada e Stati Uniti. Nel 2009, spiccano il debutto del progetto sulla Musica degenerata presso il nuovissimo Museo per l'Olocausto di Chicago e il tour americano con Francesco Dillon. La sua passione per la musica contemporanea lo ha portato ad eseguire in prima esecuzione svariate opere cameristiche e per pianoforte solo e a lavorare intensamente con compositori di primo piano. 
   
 

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO