1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
Contenuto della pagina

COMUNICATO STAMPA - 03/02/2010

In Provincia presentazione dei dati sulla diffusione delle droghe nel territorio provinciale

Venerdý mattina, 5 febbraio, nella Sala Consiliare della Provincia si terrÓ la presentazione del report sulla diffusione delle sostanze stupefacenti nel territorio provinciale.
Dopo i saluti delle autoritÓ - Prefetto Forlani, Presidente della Provincia Fiasella, Direttore ASL 5 Conzi, Assessore comunale Belloni, Assessore provinciale Ferrari - saranno presentati i dati raccolti nei primi sei mesi del 2009. La rete di raccolta dati fa capo ad un progetto europeo per la sicurezza: il local monitoring Ŕ un sistema di monitoraggio finalizzato alla valutazione quantitativa e qualitativa dei risultati delle politiche messe in atto nella lotta contro le droghe. I dati sono raccolti dagli attori istituzionali, pubblici e privati, che nel loro lavoro sono interessati ad interventi di lotta contro le droghe: Prefettura, Questura, Provincia, Comuni, Distretti socio sanitari, forze dell'ordine.
In apertura dell'incontro, venerdý mattina alle ore 9.00, dopo i saluti della autoritÓ, la dottoressa Ilaria Begliomini presenterÓ il local monitoring: una metodologia, a seguire la dottoressa Sonia Salvini illustrerÓ i dati del SERT e del privato sociale accreditato. SeguirÓ la presentazione dei dati del distretto socio sanitario 18, della Polizia di Stato, dell'Arma dei carabinieri, della Guardia di finanza, della Polizia municipale della Spezia, della Prefettura, per finire con l'analisi delle schede di dimissione ospedaliera presentata dal dottor Vico Rosolino Ricci.
Dal confronto dei dati possono scaturire informazioni utili per la progettazione e la valutazione di azioni nell'ambito della diffusione di sostanze stupefacenti e dei fenomeni correlati. L'obiettivo finale Ŕ attuare una migliore sorveglianza del fenomeno dell'abuso di alcol e droghe, per favorire interventi di prevenzione sempre pi¨ mirati.

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO