1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
Contenuto della pagina

COMUNICATO STAMPA - 29/11/2007

La consulta provinciale per l'escursionismo: una sfida per lo sviluppo turistico provinciale

1 dicembre 2007 ore 9.30 - Provincia della Spezia - Sala Multimediale

Il crescente interesse per l'escursionismo che contraddistingue sempre di pi¨ la vocazione turistica del nostro territorio e il conseguente accresciuto movimento di camminatori e di frequentatori di sentieri necessitano di una rete organizzata di percorsi pedonali adeguatamente segnalati per la fruizione escursionistica e turistica.

Partendo da questa positiva valutazione, la Provincia mantiene l'impegno assunto dal Presidente nei primi giorni di ottobre riconoscendosi un preciso ruolo di coordinamento delle crescenti risorse umane ed economiche per il recupero, la manutenzione e la promozione turistica dei tracciati escursionistici.

Nella nostra provincia, infatti, si trova una fitta e ramificata rete di sentieri che oggi trova un elevato e qualificato riscontro nei flussi turistici nazionali e internazionali che interessano le tre aree naturali protette e ampi comprensori tra costa ed entroterra caratterizzati da testimonianze ed emergenze ambientali, storiche, architettoniche e culturali.

L'Assessore provinciale allo Sviluppo Turistico, all'Agricoltura, ai Parchi e alla Montagna Federico Barli riconosce l'esigenza che non vengano perdute le testimonianza architettoniche, culturali e materiali del territorio, anche attraverso il recupero e la valorizzazione degli antichi collegamenti storici.

L'antica viabilitÓ pedonale e la rete sentieristica diventano, infatti, preziosi strumenti per potenziare lo stretto legame tra territori, popolazioni e qualitÓ dell'ambiente, in quanto permettono di far conoscere e tutelare le caratteristiche territoriali, in un'ottica di integrazione sinergica dell'offerta turistica sempre pi¨ diversificata e capace di orientare le preferenze dell'utenza.

Per questo l'attenta ricostruzione della rete sentieristica e la sua costante manutenzione sono estremamente preziosi per mantenerne la percorribilitÓ e promuoverne la fruizione.

E nel mantenimento della transitabilitÓ, non si pu˛ non riconoscere l'attivitÓ che storicamente svolge il Club Alpino Italiano con i propri volontari provvedendo al tracciamento, alla realizzazione e alla manutenzione di sentieri, opere alpine e attrezzature alpinistiche, come previsto dalla Legge n. 776 del 24/12/1985, art. 2 comma b).

L'attivitÓ che la Commissione manutenzione e gestione sentieri del CAI della Spezia porta avanti di concerto con le istituzioni locali Ŕ finalizzata da sempre ad offrire sicurezza, fruibilitÓ e conoscenza agli escursionisti, locali e ai turisti, ma rappresenta anche un'utile azione funzionale alle zone della provincia naturalmente vocate ad attivitÓ rurali.

L'assessore Barli ritiene pertanto determinante attivare un tavolo tecnico con le istituzioni locali, comuni, comunitÓ montane e parchi e con tutte quelle associazioni che a vario titolo operano sul territorio per favorire la fruizione dei sentieri e la loro manutenzione.

Da qui l'idea di una Consulta Provinciale dell'Escursionismo, quale organismo di concertazione aperto alle esigenze del territorio, che raccoglie le competenze e le proposte del CAI, delle ComunitÓ Montane, dei Parchi e di tutte le associazioni private che si interessano della fruizione dei sentieri e che consenta di realizzare un progetto mirato alla realizzazione di interventi di adeguamento, di ripristino e di sistemazione dei tracciati consolidati, strategici per localizzazione e possibilitÓ di fruizione, individuati in una logica sistemica e sinergica dal Parco Nazionale delle Cinque Terre, dal Parco Regionale Montemarcello - Magra e dalle ComunitÓ Montane della Val di Vara, in una logica di valorizzazione del sistema sentieristico Costa/Riviera - Alta Via dei Monti Liguri e percorsi di collegamento. Risulta quanto mai opportuno, inoltre, disporre di un modello di segnaletica unificata giÓ adottata a livello nazionale di individuazione dei sentieri rispondente a criteri di funzionalitÓ, chiarezza e semplicitÓ che, nel tenere conto della molteplicitÓ degli aspetti naturalistici, storici e culturali caratterizzanti il territorio, garantisca la fruizione degli itinerari in condizioni di sicurezza

E dall'idea si Ŕ rapidamente passati alla fase operativa.

La Provincia, in collaborazione con il Club Alpino Italiano della Spezia, infatti organizza per il prossimo 1 dicembre alle ore 9.30 una tavola rotonda sul tema "La consulta provinciale per l'escursionismo: una sfida per lo sviluppo turistico provinciale", con il preciso intento di avviare una fase di consultazione e confronto finalizzata a realizzare gli obiettivi ritenuti strategici per lo sviluppo turistico e per la fruizione delle tipicitÓ del territorio.

Alla tavola rotonda, presieduta dall'Assessore Provinciale alla Montagna, saranno presenti i Sindaci dei Comuni della provincia, i Presidenti dei Parchi e delle ComunitÓ Montane, il Presidente del CIDAF, il Presidente della CCIAA, il Presidente dell'Unione Provinciale delle Pro loco, i Presidenti dei Sistemi Turistici Locali, il Presidente del GAL, i Presidenti delle Associazioni dell'Agricoltura, il Presidente dell'Alta Via dei Monti Liguri, il Presidente Nazionale del Club Alpino Italiano e il Presidente del Club Alpino Italiano della Spezia.

Tuttavia l'assessore ritiene che l'occasione sia utile per un confronto operativo con tutti i soggetti istituzionali e privati che operano sul territorio provinciale.

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO