1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
Contenuto della pagina

Comunicato Stampa del 20/10/2007

Ricevimento delegazione giapponese

E' stata ricevuta in data odierna nel Palazzo del Governo la delegazione giapponese con rappresentanti della città di Aomori.
Erano presenti per la Provincia della Spezia il Presidente Arch. Marino Fiasella e il Presidente del Consiglio Giovanni Destri, mentre la delegazione giapponese, composta da maestri di musica tradizionale giapponese, maestri di arti marziali, maestri di disciplina zen e autorità locali, era guidata dal dottor Hosokawa, direttore del reparto Affari Internazionali dell'Ufficio della Prefettura di Aomori.
Il Dott. Hosokawa ha ringraziato per l'accoglienza ricevuta nella città della Spezia, con la quale peraltro erano già intercorsi rapporti e scambi, ed ha manifestato l'intenzione di sviluppare un nuovo progetto, che preveda il coinvolgimento non solo delle rappresentanze istituzionali ma dei cittadini, dei singoli individui e delle associazioni del territorio che nutrono interesse per la cultura giapponese e che sono interessati a scambi culturali. Il dott. Hosokawa ha ringraziato inoltre l'amministrazione provinciale per aver offerto la visita al museo archeologico di Luni, una delle tappe dell'itinerario culturale e turistico che la delegazione giapponese percorrerà nel corso della sua permanenza in loco.
Il Presidente Fiasella ha dato alla delegazione il benvenuto nella sede del governo del territorio della Provincia. Ha sottolineato le origini della città, intrinsecamente legate alla creazione dell'Arsenale militare, ed ha evidenziato come ora, non essendo più cruciale la presenza delle forze armate sul nostro territorio a causa dei nuovi assetti della politica internazionale, la città è diventata e vuole sempre più essere una città della pace. Compito dell'amministrazione è anche quello di valorizzare le molteplici risorse artistiche, culturali, turistiche, enogastronomiche del territorio e cogliere l'occasione di incontri come questo per diffonderne la conoscenza. Si rivela quindi significativo e condivisibile il progetto che la città di Aomori sta perseguendo, ovvero creare scambi e sinergie non più solo a livello delle rappresentanze di capi di stato, ma fra istituzioni e associazioni del territorio, perché in tal modo si individuano nuovi canali per la comunicazione e la conoscenza reciproca.

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO