1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
Contenuto della pagina

Comunicato stampa del 19/10/2007

Premio in memoria del Professor Erminio Ferrarini

Nella giornata di ieri , nel Palazzo del Governo, è stato consegnato dal Presidente della Provincia Marino Fiasella il premio in memoria del Professor Erminio Ferrarini a due autori di tesi di laurea inerenti le scienze naturali e relative al territorio spezzino e della Lunigiana.
Il Presidente Fiasella ha sottolineato come la premiazione sia un evento importante non solo per i due giovani, ma anche per l'amministrazione provinciale e per l'Accademia Capellini, collaboratrice nella realizzazione dell'iniziativa. L'intitolazione dell'Accademia, così come l'intitolazione del premio, richiamano due personaggi (Capellini e Ferrarini) che in tempi e in settori diversi hanno dato lustro al nostro territorio, inteso non solo all'interno dei confini provinciali ma come area vasta, il territorio della Lunigiana storica, che amministrativamente è stato diviso ma storicamente e culturalmente forma un "unicum". E' importante che le Amministrazioni e le Istituzioni credano nel valore della ricerca e si impegnino per contribuire a coltivare il sapere e lo studio al fine anche di incentivare la conoscenza verso tutte le forme di vita per tutelare le biodiversità e salvaguardare l'identità del nostro territorio.
L'Assessore alle Politiche della Viabilità, Caccia e Pesca, Giorgio Traversone, ha manifestato l'intenzione dell'amministrazione provinciale ad effettuare nuove edizioni della premiazioni nei prossimi anni, ampliando ulteriormente il campo delle tesi e dei settori interessati (attualmente botanica e zoologia).
La dott.ssa Olimpia Cecchi dell'Accademia Capellini e il Prof. Vincenzo De Dominicis, presidente della Commissione valutatrice, hanno presentato le due tesi e ricordato la figura del botanico Ferrarini.
Al termine i due vincitori, il dott. Enrico della Giovampaola e la dott.ssa Maria Francesca Palla, hanno presentato i propri lavori, il primo riguardante la proposta di costituzione di un orto botanico nel Parco Nazionale delle Cinque Terre, il secondo sulle indagini ecologiche e morfo-anatoniche del rhododendron ferrugineum, novo elemento della flora apuana.
E' seguita la consegna ai due vincitori del premi di 1.000 € ciascuno.

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO