1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
Contenuto della pagina

Comunicato Stampa - 1/09/2007

Foto di gruppo

Incontro tra il Presidente della Provincia ed il Console di Germania

Il giorno 31 Agosto Ŕ stato ricevuto nel Palazzo del Governo il Console tedesco dr. Axel Hartmann.
All'incontro del Presidente della Provincia arch. Marino Fiasella con il Console generale di Milano, dr. Hartmann, erano presenti l'ing. Andrea Cosulich, console onorario di Genova, la prof.ssa Chiara Cozzani, presidente ACIT La Spezia e l'avv. Fabrizio Dellepiane, oltre all'assessore provinciale Paola Sisti e, in rappresentanza dei Comuni del territorio, il sindaco di Carrodano Roberta Moretti.
Il Console, alla sua prima visita ufficiale nel nostro territorio, si Ŕ detto compiaciuto del gemellaggio esistente fra il Comune della Spezia e quello di Bayreuth e, sul territorio, del caso di Borghetto Vara, auspicando che l'amministrazione provinciale intenda promuovere iniziative di scambi culturali per consolidare ed incrementare i rapporti fra i due paesi.
Il presidente Fiasella ha spiegato come la ricchezza del nostro territorio sia data in primo luogo dal mare e dal porto, che costituisce un importante terminale commerciale e culturale. Nel momento in cui si Ŕ conclusa per il nostro territorio la tradizione economica legata principalmente alle partecipazioni statali, lo sforzo delle amministrazioni locali Ŕ stato quello di rifondare l'economia della cittÓ promuovendo politiche di valorizzazione del territorio (turismo, cultura, prodotti tipici, ecc.). L'impegno ulteriore che oggi ci viene richiesto Ŕ quello di integrarci nella cultura europea, di instaurare relazioni fra i paesi dell'UE partendo dal basso, dalle realtÓ locali. L'amministrazione provinciale intende proporre ai Comuni del territorio di instaurare gemellaggi con altri Comuni della UE, non solo con la realtÓ tedesca, nello spirito di una comunitÓ senza frontiere. A livello infrastrutturale, a fronte dei nuovi sviluppi e orientamenti degli assi di trasporto terrestre della Germania, il Presidente Fiasella ha sottolineato come la Provincia sia in linea con questi sviluppi, guardando proprio al corridoio "storico" del nostro territorio, costituito dalla linea gotica e dal passo della Cisa. Nuove iniziative sono state intraprese per lo sviluppo della linea pontremolese e dell'asse Tirreno Brennero: Fiasella ha condiviso con la Provincia di Verona e la Provincia di Parma un accordo di programma per lo sviluppo del trasporto intermodale e dei servizi logistici tra la piattaforma logistica della Spezia-S. Stefano Magra, lungo l'asse Tirreno Brennero l'interporto di Parma e l'interporto di Verona.

 
 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO