1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
Contenuto della pagina

COMUNICATO STAMPA - 28/08/2007

Musica Antica in Val di Vara

Domani il primo appuntamento con l'Ensemble Il Falcone

Domani 29 agosto alle 21.15 nella Chiesa di San Benedetto Abate a Riccò del Golfo (loc. San Benedetto) va in scena il primo appuntamento con il Festival di "Musica in Antica in Val di Vara", giunto quest'anno alla III Edizione. L'Ensemble Il Falcone, composto da Fabrizio Cipriani (Direttore e Violino solista), Davide Monti, Lorenzo Colitto, Guido De Vecchi (viola), Marco Scandelli (Violoncello), Maurizio Less (Violone) e Paolo Cialdella (Clavicembalo), eseguirà musiche di Antonio Vivaldi.
Ricchi di esperienze diversificate, i fondatori dell'Ensemble scelgono di approfondire il linguaggio interpretativo del repertorio preromantico, dando all'uso di strumenti storici un senso estetico ed espressivo prima ancora che filologico. L'intento è quello di trasmettere al pubblico odierno l'impressione di novità e freschezza che queste musiche dovettero suscitare nel pubblico cui erano destinate. Dalla sua fondazione il gruppo si è prodotto in numerosi concerti in Italia, Francia, Svizzera, Austria, con un repertorio che va dal '600 al primo '800 e incursioni nella musica contemporanea, riscuotendo entusiastici consensi di pubblico e di critica. Nel 2006 ha ricevuto il prestigioso premio Imaie per l'esecuzione di un programma di musiche del '600 genovese.
Il nome dell'ensemble si ispira a quello del primo teatro pubblico genovese, nato nel 1652. Il Teatro del Falcone, costruito in via Balbi, nelle adiacenze di palazzo Durazzo, per iniziativa di Gabriele Adorno, fu il primo teatro pubblico genovese, e tra i primi in Italia. Dal 1652 al 1770, vi vennero rappresentati circa ottanta spettacoli, e fu proprio dal palcoscenico del Falcone che i genovesi poterono assistere per la prima (e spesso ultima) volta a rappresentazioni di opere quali l'Orfeo di Monteverdi o l'Egisto di Cavalli.
L'ingresso al concerto, inserito al Festival provinciale "I Luoghi della Musica", è gratuito.

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO