1. Mappa del sitomappa
Stampa

Progetto SOCIALABS - Laboratori Protetti

Il laboratorio protetto è un ambiente lavorativo finalizzato al reinserimento professionale di persone svantaggiate. Le persone disabili costituiscono il 50% del personale dipendente. Diversi aspetti caratterizzano l'ambiente lavorativo del laboratorio protetto: tra questi, principalmente, un supporto, un monitoraggio lavorativo costante e la socializzazione. Queste strutture oltre a garantire il lavoro alla persona disabile, mirano all' integrazione sociale dell'individuo nell'ottica di un graduale processo di autonomia.
 
In Italia è la Cooperativa sociale integrata, autorizzata dalla legge 381 del 8 novembre 1991, ad occuparsi dell'inserimento lavorativo delle persone disabili. Le persone svantaggiate, all'interno delle cooperativa sociale integrata, devono costituire almeno il 30% del personale dipendente. Le persone impiegate sono definite "operatori". Il loro lavoro viene monitorato e coordinato da una figura professionale che segue le varie fasi della crescita professionale ed umana degli operatori.

 
Testimonianza CIS
Testimonianza CIS

 
 
La Cooperativa Sociale di Impegno Sociale C.I.S. soc. coop. a r.l. ONLUS nasce alla Spezia nel lontano 1983 per iniziativa del Prof. Pietro Cavallini ed alcuni genitori di ragazzi handicappati psichici e psichiatrici usciti dalla scuola speciale di Gaggiola e destinati, per mancanza di idonee strutture educative assistenziali, a finire ricoverati negli alienanti e costosi Istituti Terapeutici.

Leggi tutto

 
Testimonianza Ma.Ris
Testimonianza Ma.Ris

 
La Cooperativa Sociale Ma.Ris. nasce nel 1994 quale esperienza terapeutica rivolta al reinserimento lavorativo a margine del più comprensivo progetto di recupero e reinserimento sociale di persone che gravitano in situazioni di disagio e svantaggio di tipo psichico, fisico o sociale. 
 
Leggi tutto