1. Mappa del sitomappa
Stampa

Monitoraggio Qualità dell'Aria

L'inquinamento atmosferico danneggia la vita degli esseri viventi e dell'ecosistema; l'evolversi delle conoscenze dei suoi effetti, ha avuto conseguenze sulla legislazione sia europea che nazionale.
Il D.Lgs 152/06 definisce inquinamento atmosferico "ogni modificazione dell'aria atmosferica, dovuta all'introduzione nella stessa di una o più sostanze in qualità e con caratteristiche tali da ledere o da costituire un pericolo per la salute umana o per la qualità dell'ambiente oppure tali da ledere i beni materiali o compromettere gli usi legittimi dell'ambiente".
I principali inquinanti sono il biossido di zolfo, gli ossidi di azoto, il monossido di carbonio, l'ozono, il benzene, gli idrocarburi policiclici aromatici, il piombo e le polveri e soprattutto il Particolato avente diametro inferiore a 10 micron e a 2,5 micron, che più facilmente può depositarsi nelle parti più sensibili dell'apparato respiratorio. Tra le attività che provocano inquinamento atmosferico vi sono, l'utilizzo di combustibili, i processi industriali e il traffico veicolare ! ! !
Il traffico autoveicolare contribuisce in maniera significativa all'inquinamento atmosferico, è bene quindi tenere conto non solo dei benefici che l'uso delle autovetture ha portato nelle nostre vite ma anche dei danni che questo ha provocato!!!