COMUNICATO STAMPA - 25.09.2010

19 Province firmano il Patto dei Sindaci e sottoscrivono la Dichiarazione della Palmaria

 I rappresentanti di molte Province italiane e straniere si sono incontrati oggi in Palmaria per la Conferenza internazionale : "La sostenibilità ambientale la lotta ai cambiamenti climatici" organizzata dalla Provincia della Spezia in collaborazione con l'Unione Province Italiane, con l'Associazione Arco Latino e con il patrocinio del Comitato delle Regioni dell'Unione Europea.
 Nomi di grande rilievo nel panorama istituzionale italiano e internazionale si sono dati appuntamento per parlare di sostenibilità ambientale e per definire la politiche da mettere in campo per preservare il nostro ambiente e ridurre le emissioni di CO2 in atmosfera, come previsto dalla Comunità Europea.
Dopo i saluti del Sindaco di Porto Venere, Massimo Nardini, il Presidente della Provincia della Spezia, Marino Fiasella, ha aperto i lavori ringraziando gli intervenuti e sottolineando l'importanza di questo evento che vede gli Enti Locali protagonisti: "concordo con quanto spesso affermato da Pedro Ballesteros, responsabile del Patto dei Sindaci presso la Direzione Generale della Commissione Europea  - ha dichiarato Fiasella - Non possiamo aspettare i governi, l'impegno per la salvaguardia e tutela dei territori deve partire dagli Enti locali. La provincia della Spezia è stata da subito in prima linea nel progetto del Patto dei Sindaci, cui hanno già aderito quasi tutti i Comuni del territorio."
L'importanza del ruolo attivo e dell'impegno degli Enti locali è stato ribadito dalla Presidente della Provincia di Venezia, Francesca Zaccariotto, e l'adesione al Patto dei Sindaci come opportunità di rete di istituzioni che lavorano ad un progetto comune è stata sottolineata dalla Presidente della Provincia di Padova, Barbara Degani.
Pedro Ballesteros, nel suo intervento, ha detto che ormai si contano circa 2.000 adesioni al Patto dei Sindaci: un numero ragguardevole, ma che può ancora crescere e che deve comunque vedere un impegno concreto dei Comuni aderenti a sostegno dei cittadini per migliorare la qualità dei nostri territori: "Ogni Comune aderente al Patto deve dare un elemento di concretezza, dare contenuti e credibilità al Patto".
Ballesteros ha sottolineato l'importanza delle province in Italia: "La politica ha bisogno del territorio - ha dichiarato -  se non c'è il territorio c'è il deserto. Il ruolo delle provincie in questo è fondamentale: come mai l'Italia e la Spagna sono le nazioni che hanno più Comuni in assoluto aderenti al Patto? Per il sistema e il lavoro fatto dalle Province."
Al termine dell'incontro è stata sottoscritta la Dichiarazione della Palmaria, un testo che impegna le Province italiane, le Deputazioni e i Consigli Insulari spagnoli, i Dipartimenti francesi associati ad Arco Latino a promuovere il Patto dei Sindaci sul proprio territorio e a supportare Arco Latino, con l'aiuto dei Sindaci, anche attraverso gemellaggi e partnership fra Enti Locali di livello municipale, nella diffusione e nell'estensione del Patto a tutta l'area del bacino del Mediterraneo.
Firmatarie del Patto le Province di Alessandria, L'Aquila, Arezzo, Bologna, Caserta, Crotone, Grosseto, Isernia, Lecce, Massa Carrara, Matera, Novara, Potenza, Ragusa, Siracusa, Venezia. Firmatari non presenti: le Province di Pisa, Vicenza, Messina. Manifestazioni di interesse hanno dichiarato le Province di Napoli, Padova e Palermo. Sottoscrittore della Dichiarazione anche il Consiglio dell'Hérault. Manifestazione di interesse da parte del Consiglio Generale dell'Aude e del Consiglio Insulare di Maiorca.  

 
Fiasella e Ballesterostavolo dichiarazione palmaria
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO