1. Mappa del sitomappa
Stampa

Le regole per una "Buona Manutenzione"

1) La manutenzione dell'impianto termico deve essere fatta da:

- il proprietario dell'immobile dove è installato l'impianto;
- l'inquilino, se si tratta di un impianto termico autonomo;
- l'amministratore, se si tratta di impianto termico centralizzato in edifici condominiali;

2) L'impianto deve essere sottoposto a una verifica periodica da parte di un tecnico e/o di un'impresa qualificata (iscritti alla Camera di Commercio). Essendo un'operazione importante e complessa, la manutenzione non può essere svolta autonomamente o da personale non abilitato.

3) Il controllo termico deve essere fatto su:

impianto tecnologico destinato alla climatizzazione estiva ed invernale degli ambienti con o senza produzione di acqua calda per usi igienici e sanitari o alla sola produzione centralizzata di acqua calda per gli stessi usi, comprendente eventuali sistemi di produzione, distribuzione e utilizzazione del calore nonché gli organi di regolazione e di controllo; sono compresi negli impianti termici gli impianti individuali di riscaldamento.

4) Sono invece esclusi:

stufe, caminetti, apparecchi per il riscaldamento localizzato ad energia radiante, scaldacqua unifamiliari; tali apparecchi, se fissi, sono tuttavia assimilati agli impianti termici quando la somma delle potenze nominali del focolare degli apparecchi al servizio della singola unità immobiliare è maggiore o uguale a 15 kW.

5) I responsabili degli impianti sono obbligati a:

effettuare per gli impianti con potenzialità uguale o superiore a 35 kW, sia la manutenzione sia la prova di combustione devono essere eseguite almeno ogni anno; nel caso di potenza superiore a 350 kW la prova dovrà essere effettuata semestralmente.
Per gli impianti (unifamiliari) con potenzialità inferiore a 35 kW la manutenzione va eseguita secondo le istruzioni tecniche elaborate dal costruttore dell'impianto, conformemente alle istruzioni tecniche elaborate (vedi libretto d'uso e manutenzione); presupposto per un buon funzionamento continuo, efficace e quindi più economico nonché più sicuro, è l'esecuzione di una manutenzione corretta e con la giusta periodicità.