1. Mappa del sitomappa
Stampa

Il Vara - Gli inquinamenti

 

Il Vara come ogni altro fiume italiano è interessato da diverse forme di inquinamento più o meno intense. A cominciare da quelli urbani-organici a quelli dovuti alla viabilità e motorizzazione, alla centrale idroelettrica, alle captazioni idriche ad uso potabile ed irriguo, per finire con le continue opere di sistemazione degli alvei.
A questo possiamo aggiungere una recente forma di "inquinamento naturale" dovuta alla recente insolita presenza di troppi cormorani che è attualmente oggetto di studio.
Come risultato dell'azione congiunta di quanto detto abbiamo oggi un fiume che in sostanza ha ridotto al minimo le sue funzioni e capacità vitali che si possono riassumere nel modo seguente:

  • BIOTOPO = caratterizzato dal livellamento e uniformizzazione dell'alveo del Vara, con perdita pressoché completa delle "buche" in terreno morbido e riempimento del 50% di quelle in roccia, che causa un aumento medio della temperatura dell'asta principale di alcuni gradi.
  • BIOCENOSI = caratterizzata dalla rarefazione fino a livello di sussistenza di micro e macrobenthos, pesci, crostacei, anfibi, mammiferi, vegetazione erbacea ed arborea di sponda.

Tra i pesci siamo alla sussistenza con trote - anguille - cheppie - lamprede.

 
Foto di un benthosFoto di un benthosFoto di un benthosFoto di una lontra
Foto di un gamberoFoto di un granchioFoto di una trota autoctona