1. Mappa del sitomappa
Stampa

Principali servizi offerti

Servizi librari

I servizi librari forniti dalla Provincia per il Sistema sono i seguenti:
 
Acquisti
Gli acquisti per il Sistema Bibliotecario Provinciale sono effettuati tenendo conto dello specifico carattere di pubblica lettura delle biblioteche del Sistema.
Gli indirizzi di acquisto riguardano principalmente opere di storia, di letteratura, di narrativa contemporanea, di scienze sociali, di interesse locale, di aggiornamento professionale biblioteconomico.

Forme di prestito per le biblioteche del Sistema
a. prestito di materiale librario e audiovisivo con scadenza trimestrale rinnovabile se il libro, nel frattempo, non è stato richiesto da altre biblioteche;
b. trasmissione interbibliotecaria con passaggio del libro da biblioteca a biblioteca.

Fondo fisso
Per favorire una consistenza di base per le piccole biblioteche che ne facciano richiesta è fornita una giacenza libraria a fondo fisso costituita principalmente da opere enciclopediche, guide, annuari, classici della letteratura.
Tale materiale è lasciato in consegna alle biblioteche per il tempo necessario all'incremento del patrimonio librario della biblioteca.
Le opere sono nuove o meno nuove, ma sempre in buono stato di conservazione. I libri del fondo fisso sono gestiti direttamente dalle biblioteche.

Deposito
Sono lasciati in deposito presso le biblioteche del Sistema che ne facciano richiesta:
a. libri di interesse editoriale superato;
b. libri di non buono stato per usura del tempo;
c. libri di narrativa commerciale ormai scarsamente richiesti;
d. opere possedute in molte copie;
e. opere non più rilevanti per le scelte librarie strategiche del Sistema.
I libri in deposito sono scaricati ai Comuni e, pertanto, non devono essere più restituiti.
 
Prestito interbibliotecario

 
 

Contributi alle biblioteche del Sistema

Si tratta di un intervento finanziario della Provincia, secondo le disposizioni della Regione Liguria, per il potenziamento delle singole biblioteche dei piccoli Comuni che, pur avendo presentato domanda di contributo ai sensi della L.R. 61/1978 in modo conforme alle disposizioni regionali (relazioni complete, corretto utilizzo dei contributi ricevuti, espletamento degli adempimenti formali), non hanno raggiunto la quota minimale stabilita dal consiglio regionale. Possono essere erogati anche contributi integrativi.
Tale intervento è finalizzato a garantire il potenziamento della biblioteca premiando i Comuni più attenti al buon funzionamento del servizio bibliotecario.

Formazione

A partire dall'anno scolastico 1994/95 il Centro Sistema Bibliotecario Provinciale ha iniziato a organizzare corsi di aggiornamento professionale non solo per bibliotecari, ma estesi anche agli insegnanti e inseriti dal Provveditorato agli studi nel proprio programma di aggiornamento.
I corsi hanno incontrato crescenti adesioni, richiedendo anche la realizzazione di incontri decentrati di didattica della lettura.
Settori disciplinari dei corsi:
a. biblioteconomia;
b. storia e cultura del libro e delle biblioteche;
c. didattica della lettura, letteratura ed editoria contemporanea;
d. storia e cultura locale;
e. collegamenti interdisciplinari nel quadro degli indirizzi dell'assessorato alla cultura.
 
Obiettivi generali dei corsi:
a. accrescimento della preparazione tecnica e culturale dei bibliotecari;
b. orientamento nelle scelte librarie;
c. creazione delle condizione per una collaborazione fra biblioteca e scuola locale;
d. coinvolgimento degli insegnanti interessati alla gestione bibliografica della biblioteca scolastica.

Nel 2003 sono stati avviati i moduli formativi per operatori e catalogatori SBN, riservati alle biblioteche aderenti a SBN.