1. Mappa del sitomappa
Stampa

Servizio Concessioni Provinciali

Ufficio Concessioni Stradali - Notizie generali


Le occupazioni di spazi ed aree pubbliche, anche se escluse o esentate dall'applicazione del canone, devono essere sempre preventivamente autorizzate mediante rilascio dell'atto di concessione che costituisce titolo per l'occupazione medesima.

Deve richiedere concessione/autorizzazione chiunque, sulle strade provinciali e loro pertinenze, fasce di rispetto ed aree di visibilità, spazi o aree pubblici o privati gravati da servitù di uso pubblico, spazi soprastanti o sottostanti il suolo medesimo appartenenti al demanio provinciale, intenda:

 

  • attuare occupazioni di ogni tipo, anche a carattere provvisorio, o comunque eseguire opere stabili o provvisorie, eseguire depositi e aprire cantieri stradali anche temporanei che interessino in modo diretto o indiretto le aree sopraindicate;
  • stabilire accessi e diramazioni a fondi e fabbricati laterali, innesti di strade soggette ad uso pubblico o privato, nonché accessi temporanei per l'apertura di cantieri o simili;
  • effettuare attraversamenti o uso della sede stradale e relative pertinenze, nonché di spazi soprastanti e sottostanti il suolo medesimo, con corsi d'acqua, condutture idriche e fognarie, linee elettriche e di telecomunicazione sia aeree che in cavo sotterraneo, sottopassi e soprapassi, teleferiche di qualsiasi specie, gasdotti, serbatoi di combustibili liquidi ed altri impianti ed opere che possano comunque interessare la proprietà stradale;
  • aprire canali, fossi ed eseguire escavazioni nei terreni laterali alle strade;
  • immettere ed incanalare acque nei fossi delle strade e nelle cunette, salvi i diritti acquisiti e giustificati debitamente;
  • costruire, ricostruire o ampliare lateralmente alle strade, manufatti o muri di cinta diqualsiasi tipo e materiale;
  • impiantare, lateralmente alle strade, alberi, siepi vive o piantagioni ovvero recinzioni;
  • collocare cartelli ed altri mezzi pubblicitari, consentiti dalle vigenti disposizioni normative, lungo le strade o in vista di esse. All'interno dei centri abitati la collocazione dei suddetti cartelli è autorizzata dai Comuni previo nulla osta tecnico della Provincia. In ogni caso è fatta salva l'applicazione dell'art. 23 D.Lgs. n. 285/92, nonché degli artt. 50 e 157, D.Lgs. n. 490/1999, ove applicabile.

 
Per i tratti di strade provinciali correnti all'interno di centri abitati con popolazione inferiore a 10.000 abitanti, il rilascio degli atti autorizzativi medesimi è di competenza dei Comuni che hanno provveduto alla perimetrazione del centro abitato medesimo, previo nulla osta della Provincia.
Le concessioni vengono rilasciate con determinazione del Dirigente del servizio competente in conformità delle vigenti norme e sulla base del disciplinare tecnico che deve essere quindi accettato dal richiedente con formale atto di sottomissione.
Nell'atto di concessione sono indicati il luogo e la durata dell'occupazione, l'estensione dello spazio concesso, il canone se dovuto, nonché le eventuali condizioni alle quali la Provincia subordina la concessione.
Copia dell'atto di sottomissione insieme al calcolo degli oneri dovuti, sono inviati al richiedente.

Chi deve fare domanda e come

Chiunque intenda occupare, anche temporaneamente, spazi ed aree pubbliche nel territorio della Provincia, oppure chiedere autorizzazione per l'installazione di cartelli pubblicitari, deve presentare apposita domanda in bollo da € 16.00.
La domanda deve essere compilata come da facsimile pubblicato su questo sito, corredata di tutti gli allegati ivi richiesti e presentata all'Ufficio Concessioni della Provincia della Spezia - Via Vittorio Veneto n. 2 - 19124 La Spezia;
Il richiedente è inoltre tenuto a produrre, su richiesta, ulteriori documenti (quali copia degli atti autorizzativi comunali, ecc.) necessari ai fini dell'esame e della decisione sulla domanda.
In caso di opere sotterranee, il richiedente, oltre alla documentazione sopra elencata, deve presentare una planimetria quotata, sia in piano che in profondità rispetto alla sede stradale interessata, dell'opera da realizzare.
Per i cartelli ed altri mezzi pubblicitari alla domanda, il cui facsimile è disponibile alla pagina normativa e modulistica, deve essere allegata tutta la documentazione ivi richiesta nonchè una copia firmata dell'autocertificazione.